Visitare Pompei

Pompei 3D: come completare la visita agli scavi di Pompei

Pompei 3D Movie
scritto da Maria

La storia di Abalo

Ho visto il film “Pompei 3D – Una storia sepolta” in anteprima e mi è piaciuto. Molto.

In una sala attrezzata appositamente per le proiezioni 3D, a due passi dall’entrata degli scavi di Pompei, in una posizione ottimale per accogliere visitatori che si accingono a visitare gli scavi o che li hanno appena visitati.

Il film mostra con la spettacolare tecnologia 3D la ricostruzione di una serie di monumenti e luoghi della città antica, e consente di rivivere le emozioni della visita, con una consapevolezza molto più spinta di come dovevano essere questi luoghi duemila anni fa.

La scelta che hanno fatto gli autori del film è di inserire la ricostruzione dei luoghi in un contesto di fiction, in cui si segue la vicenda di un personaggio di fantasia, Abalo, proprietario e abitante della Villa dei Misteri, nella sua ultima giornata a Pompei, proprio quella fatidica del 24 agosto del 79 d.C, in cui la terribile eruzione del Vesuvio causò la più grande catastrofe di tutti i tempi.

La fiction e la ricostruzione storica

La cosa più difficile in questi casi è far convivere i due piani: un’attendibile ricostruzione storico archeologica con una vicenda di fiction che non deve sovrapporsi alla prima, ma sostenerla come interesse. Cioè, la parte prevalente, dato il carattere divulgativo dell’iniziativa, è quella in cui si illustra (e in questo caso, si illustra davvero), la vita degli abitanti di Pompei e i luoghi in cui si svolgeva questa vita. La parte di fiction deve servire a non rendere piatta e noiosa la divulgazione, costruendo una storia in cui ci si può identificare, così da coinvolgere tutti i tipi di pubblico, a partire dalle scolaresche che arrivano a decine di migliaia ogni anno a Pompei,  così come i turisti stranieri, che, venendo spesso da luoghi molto lontani geograficamente e come cultura, poco sanno della storia e della vita di una città romana del primo secolo dopo Cristo.

Ricordiamo che grazie alle cuffie il film è fruibile in ben otto lingue, tra cui il cinese e il giapponese, a proposito di turisti che arrivano da lontano.

La storia narrata e i luoghi ricostruiti

Film Pompei 3DProtagonista della storia è un gioiello, un oggetto reale trovato durante gli scavi e oggi conservato presso il Museo Archeologico di Napoli. Il ciondolo apparteneva, secondo la storia narrata nel film, alla moglie di Abalo, proprietario della splendida Villa dei Misteri, recentemente restaurata e aperta al pubblico. Qui vediamo per la prima volta l’intreccio tra narrazione e divulgazione: la Villa dei Misteri ci viene mostrata in una bellissima ricostruzione tridimensionale, e con l’efficacia della multimedialità ci pare di entrare davvero nella splendida abitazione, di ammirare gli affreschi con le scene dell’iniziazione dionisiaca, guidati da una spiegazione attenta, curata e attendibile.

Abalo entra in città, va nella casa di Ottimo, con cui è indebitato e visita dunque – e noi con lui – la bellissima Villa del Fauno. Poi va all’Anfiteatro dove si svolgevano i giochi gladiatori, risale al Foro entra per pregare nel Tempio di Giove e infine incontra Ottimo, che lo aggredisce per il debito non onorato. Ma a che serve preoccuparsi dei soldi, quando sta per accadere la catastrofe? È il momento dell’eruzione, ovviamente il più spettacolare dell’intero film, con la colonna di fumo che si alza improvvisamente dalla bocca del vulcano, con i massi scagliati come proiettili in un raggio di chilometri, con la cenere e i lapilli che cadono sulla città. L’impressione del 3D è forte, i massi vengono scagliati verso noi che assistiamo alla rappresentazione, ed è inevitabile scansarsi o cercare di sfuggire.

Tutto finisce, Abalo e il suo creditore non ci sono più, sola una traccia del loro esistere, il ciondolo che dopo secoli e secoli verrà ritrovato e che oggi fa bella mostra di sé in una vetrina di museo.
Il film che dura 30 minuti viene proiettato 7 giorni su 7  in continuità oraria nel teatro 3D in via Plinio 105 a Pompei.

Buona visione e fammi sapere che cosa ne pensi.

 

2 Commenti

    • Ciao Imma, il teatro dove si proietta il film, si trova a Via Plinio 105, accanto al Ristorante Turistico. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19, c’è una proiezione ogni mezz’ora.
      Il biglietto costa € 8,00 per gli adulti, i bambini sotto gli 8 anni entrano gratis se accompagnati.
      Puoi trovare tutte le informazioni sul sito http://www.pompei3d.it
      Fammi sapere cosa ne pensi, dopo averlo visitato…
      A presto 😉

Hai bisogno di Informazioni o vuoi lasciare la tua opinione?

Vademecum Pompei banner

PRIMA DI ANDARE VIA, PRENDI IL TUO REGALO!

EBook: Vademecum del Turista Perfetto per Pompei
L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.