Visitare Pompei

Cosa vedere a Salerno

Cosa vedere a Salerno
scritto da Maria

Hai visitato gli scavi di Pompei. Ti sei tuffato nella storia di questa perla nel cuore della Campania. Hai scoperto il suo volto selvaggio grazie alle escursioni sul Vesuvio. Ma non solo. La sera nel tempo libero hai assaggiato la sua parte più mondana. Ora vorresti vedere le località di mare nel Golfo di Napoli. Capri, Sorrento, Amalfi?
Quale scegliere?
Questa volta voglio consigliarti Salerno, una città ricca di bellezze naturali e storia.
Ogni anno, nel periodo natalizio, attira milioni di turisti da tutto il mondo per le sue Luci di artista.
Lungo le strade cittadine vengono installate vere e proprie opere d’arte, frutto dell’estro di artisti provenienti da tutto il mondo. Sei pronto allora? Scopri cosa vedere a Salerno.

Un po’ di storia

Prima di avventurarti nel lungo mare, devi sapere che Salerno ha un grande passato.
Era conosciuta come Hippocratica Civitas, la Città di Ippocrate. E sai perché? Era sede della prima scuola di medicina in Europa all’inizio del Medioevo.
Oggi è diventata un’importante università. Ma non solo. Salerno ospitò anche il governo italiano nel 1944 durante la II Guerra Mondiale. Fu un punto strategico per lo sbarco degli Alleati.

Il lungomare di Salerno

Questa passeggiata che costeggia il mare è un balsamo per l’anima.
Attività ideale se visiti la città in primavera: offre splendide vedute sul Golfo di Salerno. Passo dopo passo sentirai il sole che ti riscalda la pelle e la brezza marina accarezzarti il viso.
Di notte questo posto si trasforma in un ritrovo di amici e passeggio romantico.
Con la tua dolce metà fermati ad ascoltare lo sciabordio delle onde illuminate dalla luna.
Sempre nei pressi del lungomare si trova Piazza Flavio Gioia, una rotonda abbellita dalle statue di due delfini. Questo particole sottolinea il forte legame della città con le tradizioni marinaresche.

Il centro storico di Salerno

Il centro storico di Salerno nel corso è uno dei meglio conservati in Italia. Per arrivarci basta proseguire per Piazza Antonio Gioia e imboccare via Mercanti.
Attraversa vicoletti e botteghe e fermati a dare un’occhiata al Museo della Scuola Medica Salernitana, al Museo Archeologico e la Pinacoteca provinciale. Sarai testimone di un passato ricco di cultura.
Ti consiglio anche una visita al Duomo in stile gotico. L’edificio è preceduto da scale in marmo e da due sculture guardiane che raffigurano un leone e una leonessa.
Il duomo, conosciuto anche come Cattedrale di San Matteo,  ospita la cripta dell’evangelista Matteo e mosaici pregiati.

I Giardini della Minerva

Giardini Minerva Salerno

Foto su instagram di @anto.apu

Per raggiungere questo piccolo angolo di paradiso devi superare il Duomo, il Municipio e procedere lungo via Torquato Tasso. I Giardini della Minerva si trovano sulla montagna di Canalone, per visitarli devi prendere un ascensore e pagare un biglietto di ingresso.
Il panorama che abbraccerà i tuoi occhi ti lascerà senza fiato: l’intero Golfo di Salerno e la città. Inoltre, i Giardini ospitano 300 specie di piante e fiori.
Circondato dal verde e da tante fragranze diverse avrai anche l’opportunità di gustare infusi, macerati e biscotti tipici.

Il Castello longobardo degli Arechi

Castello Arechi Salerno

Foto su instagram di @nataliasavastano

Cosa vedere a Salerno? C’è ancora una tappa da fare prima di lasciare la città. Il castello longobardo degli Arechi. Questa antica costruzione svetta sulla città e domina il Golfo di Salerno ed è associata al duca Arechi II.
All’interno della fortezza furono rivenute monete e ceramiche, a testimonianza che l’edificio era abitato.
Oggi questi reperti fanno parte di un’esposizione permanente.
E se sei amante del trekking sei nel posto giusto: il castello è circondato da un parco dove puoi lasciarti andare a questa attività in tutta tranquillità.

Come arrivare a Salerno

  • Da Napoli a Salerno in auto: imbocca l’A3 impiegherai circa un’ora.
  • Da Napoli a Salerno in treno: dalla stazione Napoli Centrale a Piazza Garibaldi puoi prendere il regionale veloce che effettua solo le fermate di principali. Il tempo di percorrenza è di circa un’ora.
  • Dal porto di Napoli ci sono gli autobus della SITA  diretti a Salerno.
  • Da Pompei a Salerno in auto: basta prendere l’A3. Ci vorrà meno di mezzora prima di arrivare in città.
  • Da Pompei a Salerno in treno: dalla stazione di Pompei scegli uno dei treni diretti a Salerno.

La tua opinione

Questi sono i principali punti di interesse a Salerno. Un piccolo gioiello incastonato tra le rocce della Costiera Amalfitana. Tu l’hai visitata? Hai qualche suggerimento?
Lascialo nei commenti e parliamone insieme.

Hai bisogno di Informazioni o vuoi lasciare la tua opinione?

Vademecum Pompei banner

PRIMA DI ANDARE VIA, PRENDI IL TUO REGALO!

EBook: Vademecum del Turista Perfetto per Pompei
L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.