Vesuvio

Escursioni sul Vesuvio

vista-panoramica-dal-vesuvio
scritto da Anna

Il Vesuvio è un vulcano a recinto, costituito da un cono esterno tronco, il Monte Somma, alto circa 1.133 Metri, caratterizzato da una cinta craterica in gran parte demolita, che circonda un cono più piccolo, ovvero il Vesuvio, alto 1.281 Metri.

La cinta craterica del Monte Somma è separata dal Vesuvio da un avvallamento denominato La Valle del Gigante, che si divide, a sua volta nall’Atrio del Cavallo a Ovest e nella Valle dell’inferno a Est.

Visitare queste aree, una volta, era difficilissimo, in quanto non esistevano che strade sterrate e poco percorse, che non potevano definirsi agevoli per raggiungere la bocca del cratere.

Nel tempo, però, sia per motivazioni paesaggistiche, sia per il crescente numero di persone che volevano visitare il cratere, sono state create strade e sentieri che permettono di arrivare fino alla cima più alta del Vesuvio, da cui si può ammirare un panorama mozzafiato sul Golfo di Napoli e sulla profondità del cono craterico di circa 300 metri. 

Le escursioni sul Vesuvio

Esistono numerose compagnie che si occupano di organizzare le escursioni sul Vesuvio, anche se, volendo, è possibile organizzare anche escursioni private senza rivolgersi a nessuna agenzia.

La città di Pompei, offre un servizio navetta, completamente gratuito, che parte della stazione dei treni della Circumvesuviana di Villa Dei Misteri, fino a uno degli ingressi del Parco nazionale del Vesuvio.  Da lì, gli escursionisti potranno salire a bordo di autobus ecologici a basso impatto ambientale che li accompagneranno, attraverso l’Antica Strada Matrone, verso il piazzale superiore situato a 1.050 metri di altezza. Da quel punto in poi occorrerà proseguire a piedi, lungo il sentiero che porta al Gran Cono.

La visita alla bocca del cratere, dovrà essere accompagnata, obbligatoriamente, dalle guide alpine presenti sul posto. Tale visita dura circa un’ora e si conclude ritornando al Piazzale Superiore, da dove si possono prendere gli autobus per ritornare al punto di partenza.

La visita in totale dura circa 3 ore.

Escursioni Speciali

Oltre alle visite classiche, che hanno il solo obiettivo di visitare il cono e la bocca del Vesuvio, esistono anche altre tipologie di Visite, più particolari, come quella che include la visita alla Cantina del Vesuvio o all’Azienda di Lavorazione della Pietra Lavica.
Queste visite però si svolgono solo su prenotazione.

Il Panorama mozzafiato dal Vesuvio

Giunti sulla parte più alta del cratere, non potrai fare a meno di fermarti a guardare ciò che ti circonda.

Potrai godere di un panorama a 360° sull’intero sistema vulcanico. Ad est lo sguardo si spingerà fino all’appennino molisano-abruzzese, mentre ad ovest, lo sguardo potrà raggiungere il mare e le meravigliose isole di Capri ed Ischia, sorvolando una fantastica visione d’insieme degli Scavi di Pompei ed Ercolano.

Insomma, non dimenticate di portare con voi la Macchina Fotografica, per immortalare immagini che rimarranno impresse nella vostra mente!

Il miglior periodo per fare l’escursione sul Vesuvio

Essendo il Vesuvio un vulcano alto 1.281 Metri, il periodo migliore per l’escursione è di sicuro l’estate. Questo perché l’altitudine comporta una notevole differenza di temperatura.
Ovviamente, la visita dipende fortemente dalle condizioni metereologiche, per cui, anche in periodi di piena estate, in caso di forti piogge o vento, oppure in caso di improvviso temporale, la possibilità di visitare il cratere potrebbe essere annullata.
Per questo motivo si consiglia sempre, ai visitatori di indossare un abbigliamento consono, con scarpe chiuse e adatte a passeggiate in sentieri sterrati. Si consiglia, inoltre, di portare con sé un giubbotto o altro indumento adatto per affrontare un possibile cambio di temperatura. Puoi trovare in un articolo precedente i miei consigli su cosa ti serve per fare trekking sul Vesuvio.

Nel periodo di piena estate, la totale assenza di nuvole, permetterà, inoltre, di poter godere a pieno del panorama. La visita al cratere, nei mesi di Giugno, Luglio, Agosto e Settembre sarà possibile dalle ore 09:00 alle ore 18:00.

Nei periodi primaverili, invece, è possibile trovare sulla cima delle nuvole che coprano un po’ la visuale, ma l’escursione, di solito, riscuote comunque molto successo. La visita alla cima, da Marzo a Giugno, potrà essere possibile dalle ore 09:00 alle 16:00.

Nel periodo autunnale, e soprattutto invernale, con le piogge, il cielo nuvoloso, e le cattive condizioni metereologiche, la visita del cono è maggiormente controllata, con la possibilità che sia annullata, e in particolare, da Novembre fino a Febbraio, si può salire sulla cima solo dalle ore 09:00 alle ore 15:00, orari in cui, senza pioggia o forti nuvole, si può gestire la visita con le dovute attrezzature.

 

Hai bisogno di Informazioni o vuoi lasciare la tua opinione?

Vademecum Pompei - Banner

IN REGALO PER TE

L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.