Vesuvio

Escursione sul Vesuvio e altre passeggiate nei dintorni

Escursione sul Vesuvio, il cono

Trascorrere le tue vacanze a Pompei significa perdersi nella storia dei suoi scavi archeologici, immergersi nella tradizione culinaria, avere tanto tempo libero. Ma non fermarti a questo, una volta arrivato a Pompei, nella cittadina alle falde del Vesuvio, c’è di più: la natura.

Dalle escursioni sul Vesuvio alle gite lungo il Sentiero degli Dei in Penisola Sorrentina, Pompei e i suoi dintorni offrono molte scelte a chi decide di vivere almeno un giorno indossando scarpe da trekking. Ecco alcuni dei sentieri più battuti dai turisti di tutto il mondo.

Escursione sul Vesuvio

È dall’epoca del Gran Tour che il Vesuvio desta particolare interesse nei turisti di tutto il mondo. Un tempo il Regno delle Due Sicilie era tappa privilegiata, e con lui il cono di uno dei vulcani più temibili al mondo. Certo, secoli addietro serviva una carrozza per questo tipo di escursioni. Ma non temere, la tecnologia fa passi da gigante.

Ecco come muoverti e altre informazioni utili per la tua escursione sul Vesuvio. Il Parco Nazionale del Vesuvio si estende per oltre 8000 ettari, in Italia è il più piccolo, ma non per questo meno interessante, sono infatti ben nove i percorsi che potrai scegliere.

Per salire sul Vesuvio da Pompei basta prendere gli autobus della società EAV. Partono da Piazza Anfiteatro, passando anche lungo via Plinio.

In alternativa la città di Pompei offre un servizio navetta gratuito che ti condurrà da Villa dei Misteri fino all’ingresso del Parco Nazionale del Vesuvio. Da lì sarà necessario salire su un secondo autobus che ti porterà fino all’ultimo punto raggiungibile su gomma, a quota 1050 metri.

Poi devi proseguire a piedi, altrimenti che escursione sarebbe?

Per i percorsi più difficili è consigliabile affidarsi a una guida esperta. Ricorda di munirti di un abbigliamento adeguato per affrontare l’escursione: scarpe adatte e una giacca anche nel periodo estivo.

Ora sei pronto per questo tour del Vesuvio?

Ecco alcuni dei percorsi più interessanti:

  • Fiume di Lava: è un percorso agevole, immerso nei boschi di castagni, noccioli e carpini neri con un folto sottobosco di biancospini. Superato un gradone che apre su una strettoia sulle cui pareti sono evidenti le pomici del 79 d.C., giungerai a uno spiazzale dove potrai ammirare un pozzo di epoca borbonica dedicato alla raccolta di acqua piovana. Successivamente resterai incantato dai profumi e colori della macchia mediterranea: il giallo delle ginestre, il rosso della valeriana, il lilla della vedovina minore, il bianco della carota selvatica e della centaurea. Superata la macchia potrai finalmente osservare da vicino il fiume di lava originatosi in seguito all’eruzione del 1944. Ha una colorazione argentea dovuta alla presenza del lichene Stereocaulon vesuvianum. Ti sembrerà di trovarti in un paesaggio lunare. Al termine dell’escursione sul Vesuvio avrai la sensazione di aver vissuto un sogno. Durata dell’escursione: 1.30 ore
  •  Gran Cono: con questa escursione sul Vesuvio potrai avventurarti fino alla bocca del vulcano e scendere in parte all’interno. Un’esperienza che difficilmente dimenticherai. Il sentiero comincia da Piazzale a Ercolano, procederai per una serie di tornanti panoramici che affacciano sul Monte Somma, la Valle del Gigante e Colle Umberto. Successivamente di fronte a te si aprirà un viottolo che ti condurrà sul cratere del vulcano, poi ritornerai al punto di partenza. Durata dell’escursione: circa 5 ore
  • La Valle dell’Inferno: forse la più amata tra le escursioni sul Vesuvio. Quello della Valle dell’Inferno è uno dei percorsi più suggestivi perché poco battuto. Avventurandoti in questo luogo, potrai osservare l’imponenza del Vesuvio dal basso. E’ un percorso circolare che inizia e finisce a Ottaviano. La Valle è ancora parzialmente invasa dalla lingua di lava, residuo dell’ultima eruzione del 1944. Attraverserai tornanti immerso in pinete e raggiungerai uno spiazzale con depositi piroclastici. Successivamente dopo un breve tratto ti troverai in un ginestreto dove osserverai le bocche laviche e la cupola lavica. A questo punto, imboccherai la strada Matrone e entrerai nella Valle dell’Inferno. Risalendo fermati a dare un’occhiata ai Cognoli di Levante sui quali è posta la più bella formazione di lava a corda del Vesuvio. Durata dell’escursione: quasi un’intera giornata.

I Campi Flegrei

Dopo un’escursione sul Vesuvio come resistere al fascino dei Campi Flegrei?

Si trovano a circa 10 chilometri da Pompei e a Nord Est di Napoli. Formano una grande zona vulcanica con piccoli crateri ancora attivi. Non è un caso che il nome Campi Flegrei derivi dal greco flègo che significa brucio. Se sei un amante della storia e della natura non puoi rinunciare a visitare questo luogo. Voglio proporti 2 itinerari:

  • La Solfatara di Pozzuoli: arriverai dritto al cuore dell’area flegrea. Nella Solfatara di Pozzuoli troverai un vulcano di circa 4.000 mila anni, suggestivo il primo incontro con il cratere: il fondo è di un bianco accecante, gas e fumi si sprigionano ad alta temperatura, ti regaleranno forti emozioni e qualche riflessione scientifica, perché no. Ai bordi del cratere noterai colonie di alghe e resti di attività minerarie svolte nel corso del tempo.
  • Monte Nuovo e Lago D’Aveno: potrai ammirare due vulcani vicini, con le loro eruzioni hanno cambiato la geografia del territorio. Il monte Nuovo è il vulcano più giovane d’Europa e centro di un’oasi naturalistica, da qui partirai per cominciare la tua escursione. In seguito, costeggiando il crinale del Monte, attraverserai un sentiero immerso nella macchia mediterranea e arriverai sulle sponde del Lago D’Aveno di origine vulcanica. Decantato da Omero e Virgilio, era ritenuto l’ingresso dell’Ade. Sulla sponda orientale c’è il Tempio di Apollo, immensa area termale. Durata delle escursioni: per ognuna, dalle 3 ore alla mezza giornata.

Il Sentiero degli Dei

Un’escursione in Paradiso, è questa l’impressione che avrai quando camminerai lungo questo sentiero panoramico della Costiera Amalfitana. Il sentiero ha inizio nella frazione di Agerola, famosa per la sua produzione di mozzarelle, e termina nella frazione di Nocelle a Positano. A proposito di mozzarelle, non dimenticare di assaggiarle, magari gustandole durante il precorso di fronte ad un panorama mozzafiato. Lo sai che si vede anche la sagoma affascinate di Capri?

Il primo tratto comincia da Colle Serra, quasi subito troverai una fontana per ristorarti. In basso noterai il Convento di San Domenico e una folta vegetazione di corbezzoli, lecci e rosmarino. Non spaventarti se all’improvviso la tua strada verrà tagliata da qualche vispa capretta al pascolo, sono molti comuni in queste zone.

Davanti a te si alterneranno salite, discese e splendidi scorci sul mare. Passerai per Vallone Grarelle fino al borgo di Nocelle in località Arienzo. Per arrivarci potrai decidere se fermarti e prendere l’autobus oppure percorrere 1.500 scalini e concederti un bagno rinfrescante approfittando della vicina spiaggia. Durata dell’escursione: circa 3 ore

Escursione su Monte Faito

Ebbene sì, è possibile arrivare fino alla vetta del Monte Faito nel cuore della Penisola Sorrentina. Imponente e orgoglioso dirimpettaio del Vesuvio, offre un’atmosfera boschiva e la frescura dell’altitudine. Dall’alto della sua vetta ti sembrerà ti poter toccare il cielo con un dito.

Lungo il sentiero in più punti potrai godere di una vista spettacolare, mare, terra e il Vesuvio che da solo si staglia all’orizzonte. Una visione che ti farà perdere la testa. Il Monte Faito fa parte della catena montuosa dei Monti Lattari, con i suoi 1.131 metri è tra le cime più alte insieme al Monte Molare, detto così per via della caratteristica forma, alto 1.444 metri supera addirittura il Vesuvio. I percorsi da scegliere sono tanti, c’è ad esempio un sentiero da trekking che parte da Monte Faito e termina sul Monte Molare

Il percorso è piuttosto ripido, ma non avvertirai più la fatica quando con un solo sguardo potrai abbracciare il Golfo di Napoli. Il sentiero offre scorci panoramici anche sul Golfo di Salerno. Durata dell’escursione: circa 3 ore

Pompei è meta ideale anche per le escursioni sul Vesuvio, scegli quella più adatta ai tuoi gusti. Se hai qualche suggerimento racconta la tua esperienza nei commenti. E non dimenticare di dare un’occhiata alla nostra guida di Pompei, ricca di informazioni utili.

Fonte immagine

Hai bisogno di Informazioni o vuoi lasciare la tua opinione?