Scavi di Pompei

Scavi di Pompei: le novità 2017

Scavi di Pompei 2017 - Mostra di Picasso a Pompei

Tra i più importati complessi archeologici della Campania, gli Scavi di Pompei sono un vero e proprio fiore all’occhiello per gli appassionati d’arte.
In seguito all’eruzione del Vesuvio avvenuta nel ’79, la città di Pompei fu sepolta da ceneri e lapilli colpendo anche le zone di Castellammare di Stabia, Torre Annunziata Oplonti ed Ercolano.
Ad oggi sono diverse le mostre e le visite guidate che vengono organizzate per riscoprire la città sepolta, viaggiando attraverso le sue antiche tradizioni, ecco tutte le novità del 2017 che riguardano gli Scavi di Pompei.

Gli Scavi di Pompei ospitano Picasso

Dopo cento anni torna a Pompei il grande Picasso con la mostra “Picasso e Napoli: Parade”. Verrà esposta presso l’Antiquarium degli Scavi di Pompei dall’8 aprile al 10 luglio del 2017, per festeggiare i cento anni dal viaggio dell’artista in Italia. Picasso, infatti, si recò in Italia nel 1927 insieme a Jean Cocteau per lavorare con i Balletti Russi a Parade, il balletto che andò in scena a Parigi, nel maggio dello stesso anno. Durante questo viaggio soggiornò a Roma, a Napoli e a Pompei.

La mostra prevede doppia esposizione, a Pompei e al Museo di Capodimonte a Napoli.
L’evento è promosso dal ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con la Soprintendenza di Pompei, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Teatro dell’Opera di Roma, con il contributo della Regione Campania e attraverso la Fondazione regionale Donnaregina per le arti contemporanee e la società regionale Scabec, con la produzione e  l’organizzazione di Electa. A Capodimonte spetta l’onore di ospitare il sipario del ballo Parade, per la prima volta a Napoli. Si tratta della più grande opera di Picasso: una tela di diciassette metri per dieci, conservata al Centre Georges Pompidou di Parigi. A Capodimonte, inoltre, verranno esposti i bozzetti che Picasso aveva realizzato per il balletto ed alcune marionette che ritraggono la smorfia napoletana.
La mostra è stata pensata per riproporre a pieno il tema trattato dall’artista e 3 grandi appuntamenti nel Teatro Grande di Pompei concluderanno questa straordinaria iniziativa.  Il 27, 28 e 29 luglio andranno in scena i due balletti Parade e Pulcinella dove sarà possibile rivivere l’atmosfera del balletto francese influenzato dalla cultura napoletana del tempo.

La mostra “Pompei e i Greci”: un’importante novità Scavi di Pompei 2017

Scavi di Pompei 2017 - Mostra Pompei e i Greci

Quest’anno è stata inaugurata la mostra dedicata a “Pompei e i Greci”, che intende far luce su un nuovo aspetto dell’antica città: il suo rapporto con il mondo greco. Questa esposizione è stata curata dall’architetto svizzero Bernard Tschumi che l’ha suddivisa in tre installazioni audiovisive: ha avuto inizio il 12 aprile 2017 e si concluderà il 27 novembre di quest’anno.

La mostra, durante l’intero racconto, pone particolare attenzione a quella parte di scambi culturali e professionali che la città di Pompei ha avuto negli anni con il Mediterraneo greco, facendone mutare l’identità della città stessa. Sono oltre seicento, infatti, i reperti esposti nella Palestra Grande degli Scavi di Pompei: non solo elementi architettonici ma, anche, ceramiche, armi ed esposizioni di graffiti che raccontano la storia di un’Italia a stretto contatto con la civiltà greca.

Ad organizzare questo evento il Direttore generale di Pompei Massimo Osanna in collaborazione con Carlo Rescigno, archeologo e scenografo del dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli.
Promossa dalla Soprintendenza Pompei e dalla casa editrice Electa è solo la prima tappa di un percorso che intende mettere a confronto identità multiple.

A giugno, infatti, verrà inaugurata una nuova mostra che tratterà ancora più da vicino le tematiche della metamorfosi della città di Pompei, con un ampio sguardo anche sull’influenza romana, oltre che greca. Si tratterà di una nuova collaborazione con il Museo Archeologico di Napoli.

Da non perdere la mostra “Il Corpo del Reato” fino al 27 agosto 2017

 

Fino al 27 agosto presso l’Antiquarium degli Scavi di Pompei sarà in mostra “Il Corpo del Reato”. Si tratta di una testimonianza raccolta in circa centosettanta elementi tra cui ceramiche, reperti, statue e depositi votivi, tutti provenienti dalla razzia che il nostro patrimonio culturale ha subito dal 1960 ad oggi. Questi elementi, per l’appunto, sono stati per decenni corpo del reato e, dunque, inaccessibili al pubblico. La razzia riguarda migliaia di siti presenti in tutta Italia, saccheggiati negli anni a discapito del nostro patrimonio culturale. Queste opere, recuperate da un’eccellente lavoro dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, sono oggi raccolte in una mostra presso gli Scavi di Pompei.

Anche nel 2017 continua l’iniziativa “Domenica al Museo”

Da alcuni anni è attiva l’iniziativa “Domenica al Museo” promossa dal Ministero dei Beni Culturali con il decreto del Ministro Franceschini che promuove l’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese nei musei statali. Questa iniziativa, ha riscosso molto successo fin da subito ma quest’anno ha stupito più che mai: si preferiscono i piccoli musei dei nostri paesi, invece che quelli delle grandi città. Gli Scavi di Pompei sono tra le aree di maggiore interesse per i visitatori, infatti, nei mesi di aprile e maggio 2017 in occasione della prima domenica si sono registrati numeri record di visitatori e per garantire la sicurezza l’accesso al sito è stato ristretto a fasce orarie consentendo l’ingresso dalle ore 8.30 alle ore 12,30 e dalle 14,30 fino alla chiusura.
Rientrano nell’iniziativa anche gli altri siti archeologici del distretto vesuviano, come Boscoreale, Oplonti ed Ercolano che nonostante siano ancora poco conosciuti, attirano l’interesse dei visitatori più interessati all’arte e alla cultura.

Fonte immagine Repubblica

Hai bisogno di Informazioni o vuoi lasciare la tua opinione?

ebook Pompei: offerta Lancio

Guida Pratica per Visitare Pompei

Stai cercando informazioni per organizzare il tuo viaggio a Pompei? Sei nel posto giusto!

E' ora disponibile la guida in formato eBook
"Pompei, Cosa vedere in un solo giorno. Guida Pratica per Viaggiatori Fai da Te"
con consigli utili e informazioni essenziali per organizzare senza stress il tuo viaggio a Pompei. Potrai scaricarla e consultarla sul pc o sul tuo smartphone.

Puoi acquistare SUBITO la Guida al costo di lancio di
5,90€ in promozione fino al 31 luglio

Vuoi un'anteprima GRATIS? 
Lascia la tua mail per ricevere il BONUS riservato agli acquirenti dell'eBook

il VADEMECUM DEL TURISTA PERFETTO
(Tutto ciò che devi sapere prima di visitare gli Scavi di Pompei)

Grazie per esserti registrato.

Ora sarai reindirizzato alla pagina dove ti spiego tutto sulla Guida in formato eBook
"POMPEI, Cosa vedere in un solo giorno. Guida Pratica per Viaggiatori Fai da Te"

A presto 
Maria - pompeiitaly.org