Madonna di Pompei

Come Comportarsi in Chiesa #MiniGuida

Come comportarsi in chiesa
Written by Maria

Ogni anno milioni di visitatori si recano in visita al Santuario di Pompei, sono per lo più pellegrini e devoti alla Madonna di Pompei, ma tanti altri turisti che si trovano in città, aldilà del credo religioso, decidono di entrare in chiesa, affascinati dalla maestosità della struttura architettonica della Basilica o incuriositi dal patrimonio artistico italiano che trova sede preferenziale nelle chiese del nostro Paese.
Per visitare il Santuario è necessario tenere un comportamento non solo civile ed educato ma anche adeguato al luogo sacro ed è per questo che abbiamo deciso di scrivere questa mini guida in cui puoi trovare delle semplici regole da rispettare per come comportarsi in Chiesa utile sia per una visita artistica sia se si desidera assistere ad una celebrazione eucaristica.

#1. Rispetto per la Casa di Dio

Quando si entra in una Chiesa o un Santuario, indipendentemente dal motivo per il quale si è deciso di entrare, bisogna portare rispetto anche se l’interesse è solo artistico. Ed è per questo che si deve avere un abbigliamento adeguato evitando vestiti scollati, minigonne, maniche corte e calzoncini. Il telefono deve essere spento, per rispetto del luogo. Si può lasciare in macchina o a casa, l’importante è che non deve mai suonare in Chiesa. Inoltre non si devono masticare gomme, caramelle e ovviamente non si deve assolutamente sporcare.

#2. Salutare il Signore in modo adeguato

Appena entrati in Chiesa è opportuno farsi il segno della Croce usando l’acqua santa posta vicino l’ingresso. L’acqua benedetta è molto importante perché è il segno del battesimo che lega a Dio e che merita di essere onorato. Dopo aver salutato il Signore, si possono salutare la Madonna e i Santi. E’ un segno di adorazione inginocchiarsi o inchinarsi davanti al Santo Tabernacolo. Si riconosce facilmente perché è il luogo dove si tiene l’Eucarestia. Se si desidera, si può accendere una candela e fare un’offerta accompagnata da una preghiera. Anche se non si vuole seguire la celebrazione, l’importante è non accendere le candele mentre è in corso la Messa per non disturbare gli altri.

#3. Educazione e silenzio

In Chiesa non si dovrebbe parlare ad alta voce con le persone perché c’è sicuramente chi non vuole essere disturbato e pregare o ascoltare la Messa. Una volta usciti si può discutere ad alta voce senza disturbare nessuno e avendo mantenuto un comportamento educato e rispettoso.
Visitare un luogo sacro con i più piccoli è un gesto che merita ammirazione. Se si portano i propri figli a Messa o a visitare il Santuario, assicurarsi che non sporchino o rompano niente e che rispettino il luogo nel quale si trovano. Durante la celebrazione e durante una visita è bene che i bambini stiano accanto ai genitori.
Indipendentemente dal motivo per il quale ci si trova al Santuario, è necessario il rispetto sia per il luogo sia per ciò che rappresenta per gli fedeli.

[cml_media_alt id='5242']Turisti in preghiera [/cml_media_alt]

#4. Comportamento da tenere durante la celebrazione

Cercare di rispettare gli orari della Messa in quanto si potrebbero disturbare gli altri fedeli entrando durante la celebrazione e distraendo tutti mentre si cerca un posto libero. Cercare di sedersi sia vicino agli altri che all’altare; in questo modo si assisterà meglio alla Messa e la preghiera sarà più profonda.
Durante la Messa si sta seduti all’omelia, quando ci sono le letture (tranne quella del Vangelo), durante la presentazione del corpo e del sangue di Cristo, fino a quando non si risponde al “Pregate fratelli” e nel momento dopo la comunione mentre si attende la fine della Celebrazione.
Inginocchiarsi o chinare il capo invece mentre il sacerdote invoca lo Spirito Santo sul corpo e sul sangue di Cristo. Alle parole “Mistero della Fede” ci si può rimettere seduti.
Si deve restare in piedi in tutti i momenti non citati precedentemente. Nel caso questo non sia possibile, cercare comunque di avere una posizione eretta e di attenzione profonda in questi momenti.
Non uscire dalla Chiesa fino a quando la Messa non è terminata del tutto e prima che il sacerdote non abbia benedetto i fedeli.
Nel caso ci si voglia confessare, si dovrebbe evitare di farlo durante la Messa in quanto la celebrazione rappresenta un momento sacro e che merita tutta la nostra attenzione. Ci si può confessare prima o dopo e, mentre si aspetta il proprio turno, si può ripensare ai propri peccati per i quali si vuole chiedere perdono.

#5. Come partecipare alla Messa

E’ importante non assistere passivamente alla celebrazione ma pregare insieme agli altri senza gridare ma facendo sentire la propria voce insieme a quella delle altre persone. Cercare di rispettare i tempi della preghiera e non andare troppo veloce. Inoltre cantare è molto importante e intensifica la propria preghiera e le parole. Se si è timidi si può farlo a bassa voce comprendendo che non esiste alcun motivo per vergognarsi.
Importante momento di partecipazione durante la Messa è il segno della pace.
Quando si scambia il segno di pace, bisogna farlo con la persona che si ha al proprio fianco e non con tutti in quanto è un gesto simbolico che ricorda di essere sempre gentili e caritatevoli con il prossimo.
Per quanto riguarda la comunione bisogna sapere che va presa preferibilmente dalle mani del sacerdote che è il rappresentante di Cristo. Chi vuole prenderla con le mani, si assicuri che queste siano bel pulite e degne di accoglierla.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vademecum Pompei banner

PRIMA DI ANDARE VIA, PRENDI IL TUO REGALO!

EBook: Vademecum del Turista Perfetto per Pompei
L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.