Food & Drink

La Top Five dei dolci natalizi napoletani

Written by Mariarosaria

Il Natale è un momento, un  giorno, un periodo che tocca i nostri sentimenti più profondi. Certo, ciascuno di noi lo vive in maniera diversa, ma è senza dubbio il tempo in cui le tradizioni popolari si manifestano nel meglio della propria essenza.

Napoli è la capitale universale dell’allegria e del buon cibo. In questo particolare periodo dell’anno, quindi, diamo sfogo a tutte le nostre ancestrali passioni  e ci godiamo un mondo fatto di amore, colore, aromi e gusto, in cui prendono forma e vita le migliori ricette di famiglia. Gran parte dell’attenzione è rivolta ai dessert, che accompagnano i dolci momenti di adulti e bambini già molti giorni prima delle feste. Nessuno può dire quali siano i più buoni – insomma, è una lotta tra titani! –  ma noi di Pompei Italy abbiamo provato a stilare una top five degli imperdibili tra i dolci natalizi napoletani.

Immagine di copertina di @marilombi11 su Instagram

 

#1.Struffoli

[cml_media_alt id='4595']Struffoli napoletani di @annalisa_demartino[/cml_media_alt]

Foto di @annalisa_demartino su Instagram

Sovrani incontrastati della pasticceria napoletana delle feste, si presentano come bocconcini di pasta dolce fritta, ricoperti da una cascata di miele, arricchiti di cucuzzata – zucca candita – e decorati da una manciata di confetti e diavulilli. Di origine greca, gli struffoli sono stati approvati e adottati dai napoletani al tempo di Partenope e devono, probabilmente, il nome alla parola “strongoulos“, che in lingua ellenica significa proprio “arrotondato”. Dolci simili si trovano in gran parte dell’Italia meridionale – Calabria e Sicilia su tutti – ma diffidate dalle imitazioni…. I veri struffoli sono napoletani e quì, ogni pallina di pasta fritta è  un capolavoro di gusto, in cui il contatto tra la superficie della sfera  e il miele regala un’emozione unica, in grado di migliorare il tuo rapporto con il mondo. Provare per credere!

 

 

#2.Roccocò

[cml_media_alt id='4557']Roccocò Napoletani @lericettedidaniela[/cml_media_alt]

foto di @lericettedidaniela su Instagram

La forma è quella di una ciambella schiacciata, il sapore è il risultato di un composto armonioso di mandorle o nocciole, canditi e pisto (cannella, noce moscata, anice stellato e chiodi di garofano), la consistenza ricorda un biscotto croccante dall’aspetto marmoreo, spesso duro e talvolta ammorbidito da una bagna di vino o marsala. Il roccocò è una delle massime espressioni della tradizione legata ai dolci natalizi napoletani. È un po’ come una sveglia o la campanella della ricreazione: quando puoi scorgerlo nelle vetrine o sui banconi delle pasticcerie vuol dire che il Natale è alle porte.

 

 

#3.Mustaccioli

[cml_media_alt id='4567']Mustaccioli napoletani @emanuelaiermano[/cml_media_alt]

foto di @emanuelaiermano su Instagram

I contadini di una volta li preparavano utilizzando il mosto, che dà il nome  – dal latino mustacea – a questo succulento dessert romboidale ricoperto di cioccolato fondente. A pasta morbida o dura, i mustacciuoli hanno un cuore delicato di frutta e miele e,  in coppia con i roccocò, sono un vero e proprio must del Natale made in Napoli!

 

 

 

 

 

#4.Raffioli

[cml_media_alt id='4571']Raffioli napoletani @vincenzolocascio[/cml_media_alt]

Foto di @vincenzolocascio su Instagram

Il raffiolo è un dolce di pan di spagna ricoperto di marmellata di albicocche e glassa di zucchero, una rivisitazione tutta campana del raviolo salato del nord Italia. A Napoli viene chiamato “raffaiuolo” e con la sua antica e laboriosa ricetta è un punto fermo nella tradizione dei dolci natalizi napoletani.

 

 

 

#5.Susamielli

[cml_media_alt id='4580']Susamielli napoletani @ignazioromano[/cml_media_alt]

Foto di @ignazioromano su Instagram

Più famosa della “Z” di Zorro, c’è solo la “S” di Susamiello, uno tra i dolci tipici di Natale più apprezzati dai napoletani. Alcuni lo confondono con il roccocò per via del colore e della consistenza simile ma, in questi biscotti, il miele dona un tocco in più all’impasto che rimane semplice ma squisito.

 

 

 

 

 

 

[cml_media_alt id='4581']Cassata siciliana di @mg_malvy[/cml_media_alt]

Foto di @mg_malvy su Instagram

#N.C. Cassata Siciliana

Non classificata tra i dolci natalizi napoletani perché tipica della Sicilia, la Cassata occupa una posizione di prestigio tra i dessert delle feste campane. Data la sua proverbiale bontà è, infatti,  quasi immancabile sulle tavole imbandite a festa nelle case partenopee, dove la sua vivace decorazione rende l’atmosfera ancor più gioiosa.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vademecum Pompei banner

PRIMA DI ANDARE VIA, PRENDI IL TUO REGALO!

EBook: Vademecum del Turista Perfetto per Pompei
L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.