Arte e Cultura

Carmen D’Auria, l’arte per esorcizzare le paure!

Carmen d'Auria artista MontMartre Pompe
Written by Antonella Scala

Carmen D’Auria è la prima artista che ha firmato la petizione popolare, che ho lanciato a luglio 2014; la prima ad essersi iscritta al gruppo di artisti che intendono dar vita al quartiere artistico di Pompei in Via Plinio che ha preso vita nel progetto pilota di dicembre 2014 dal nome MontMartre Pompeiana e che riprenderà con la seconda edizione da domenica 5 Aprile 2015 a domenica 18 Ottobre nella prima e terza domenica di ogni mese.

Rubrica #MontmartrePompeiana a cura di Antonella Scala.

Artista Stabiese Carmen D'Auria

Carmen D’Auria è stabiese, o stabiana come si preferisce e nasce nel 1975. Ha conseguito il diploma in arte applicata presso l’Istituto statale d’arte di Sorrento. Si laurea in discipline decorative nel 2001 presso l’Accademia di belle arti di Napoli.

Vi presento una creatura sensibile, ribelle ma allo stesso tempo docile, certo non visto nelle sue opere, in cui tutto il suo ardore viene fuori con voracità e consapevolezza attraverso la maestria della sua arte. I suoi lavori sono un intreccio di vita comune e vita sognata, da incubi ricorrenti e perpetuati sulla psiche dell’umanità.
Utilizza spesso se stessa nelle sue opere, una specie di esorcismo alle paure. La sua è un’espressione artistica tra l’irreale e l’eros; mi ricorda le pitture parietali degli antichi pompeiani, che esorcizzavano le paure e tenevano lontani i loro mali attraverso rappresentazioni non comprese dai più. Carmen si interessa di incisione e tecniche tradizionali come la cartapesta.
Gestisce un B&B a Castellammare di Stabia, a Quisisana, dove il panorama mozzafiato fu scelto dai Borbone come residenza estiva. Non è un caso il suo attaccamento al nostro territorio bello e maledetto!!!!

E’ un piacere per me farle alcune domande alle quali risponde con sicurezza e rapidità. Eccovi l’intervista a Carmen D’Auria

Che cos’è l’arte per te?

E’ sentire emozioni viscerali.

Quali sono i tuoi obiettivi, rispetto all’arte?

Non ho un vero e proprio obiettivo, sarebbe bello se qualcuno si accorgesse di me……ma dipingo fondamentalmente per un esigenza irrefrenabile, per me è una terapia.

Perchè hai deciso di partecipare al progetto MontMartre con Antonella Scala?

Perché credo che unendo le creatività si riesca a costruire qualcosa di concreto

Se avessi un minuto faccia a faccia con il ministro Franceschini cosa gli diresti?

Dario parliamone……

Pensi di seguire ancora il progetto MontMartre?

Assolutamente sì, perché ci credo come ogni cosa che faccio! E’ stata una bellissima esperienza, tra le innumerevoli mostre a cui ho partecipato questa credo sia quella in cui ho sentito un rapporto vero tra la terra e la gente, con uno scenario unico, gli Scavi e il Vesuvio, che ci hanno coccolato per tutto il tempo dell’esposizione……

Pensi che la pratica dell’arte urbana, possa dare consensi? Se si di che tipo?

Dovrebbe essere così in quanto aiuterebbe a rivalutare ulteriormente il territorio, dare spazio a idee giovanili come appunto stai facendo tu, Antonella.

Quanto è dura affermarsi in una città come Napoli, ex capitale del regno, oggi relegata a colonia di un’Italia che non perde occasione per gettarle fango addosso?

Difficilissimo! Dipingo da quando avevo due anni, faccio mostre da più di vent’anni ma non ho mai avuto riconoscimenti effettivi … continuerò a lottare perché amo la mia terra e davvero spero in un futuro migliore…..io da qui non me ne vado!!

Bisogna avere le conoscenze giuste per farsi notare nel mondo artistico o è solo un fatto di talento?

Entrambe le cose ma sono sempre dell’idea che anche nell’arte ci son raccomandati.. i talentuosi son rari…….

Grazie Carmen, ci vediamo per strada allora!

DICONO DI LEI

“Nelle sue opere la coscienza sopisce, come stordita dal tumultuoso evolversi di un movimento cui la china riesce a conferire una connotazione “tellurica”, facendo emergere quanto di più oscuro l’uomo relega nell’abisso dell’inconscio, e riuscendo ad animare un palcoscenico su cui domina, adesso, la terrifica forza visionaria di una surreale messinscena, su cui il sipario si alza quando le palpebre si abbassano.” – Vincenzo Verde

“Una sorta di telecamera puntata verso l’interno, ispeziona, senza sosta e senza logica apparente, quei recessi dell'”Es” che vengono riproposti, attraverso simboli e surrealistiche graficizzazioni di immagini, disvelanti verità nascoste e misteri sopiti ed inquietanti, e che preludono alla vivisezione dell’artista, organizzata in proprio e masochisticamente auspicata.La ridda dei segni crea armonie e ritmi compositivi che in breve tempo comprendono ed includono nella trama/ragnatela il lettore delle opere: non ci si può sottrarre all’intrigo ed alla suggestione. Una sorta di ipnosi governa il gesto della mano e la percezione visiva del segno..” – Giampiero Linardi

“Ritaglia e costruisce le immagini, selezionandole secondo un ritmo d’interiori evocazioni e suggestioni, spesso essa stessa sedotta dall’incalzare delle sue curiosità, e consentanea a riprodurre tracce e indizi d’ogni possibile avventura fantastica. All’interno di ognuna di esse si muove divertita grazia, ma anche con l’adusata e innocente scanzonatezza di un canto privo di ironia, ma debordante di una festosa carica di passionalità e di femminile estroversa fragilità e astuzia, e con una accentuata accondiscendenza per la figura umana; di cui seleziona i tratti, evidenziandone alcuni in ritmica corrispondenza metrica; ne frantuma le possibilità gestuali, moltiplicandole all’infinto; ne deforma la regola dei rapporti, in un bisogno profondo di mascherare, di alludere, di intrigare o ingannare lo spettatore.” – Michele A. Pizzella

Per contattare Carmen D’Auria visita la sua pagina Facebook o il suo sito ufficiale Sito Web Carmen D’auria

Opera di Carmen D'Auria

Listener

Opera di Carmen D'Auria

Carmen D’Auria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vademecum Pompei banner

PRIMA DI ANDARE VIA, PRENDI IL TUO REGALO!

EBook: Vademecum del Turista Perfetto per Pompei
L'indispensabile raccolta di informazioni e suggerimenti che DEVI sapere per organizzare la tua visita agli Scavi di Pompei

Riceverai tra poco una mail con il tuo omaggio.

 Se non ricevi la mail entro 10 minuti controlla nella cartella SPAM o PROMOZIONI del tuo account di posta.